Neh Experience

WiMu - Museo del vino di Barolo WiMu - Museo del vino di Barolo

location_on

Barolo, CN

None
None
arrow_circle_right
arrow_circle_left
image Tutte le foto

Quello che ancor oggi è il più innovativo museo del vino in Italia e uno tra i più importanti al mondo ha aperto i battenti nel settembre 2010.

Siamo nelle Langhe, famose nel mondo per il vino e i suoi paesaggi, patrimonio Unesco. E siamo in un castello dalla storia millenaria.

Frutto dell’estro di François Confino, autore degli allestimenti di mostre e musei in tutto il mondo, propone un viaggio interattivo ed emozionale nel mondo del vinoprodotto e produttore di culturacapace di accompagnare l’evoluzione di intere civiltàpermearne le espressioni artistiche e plasmare il volto di interi territori.

Proprio questo legame stretto con l’uomo e l’intreccio delle rispettive storie – trasversale a innumerevoli civiltà – “spiegano” il WiMu. Come ha chiaramente espresso lo stesso Confino: «Ho visitato diversi musei dedicati al vino nel mondo. Ma nessuno di essi racconta la dimensione straordinaria e culturale del vino.  E per me, invece, era fondamentale creare un percorso di visita poeticoNon un luogo dove si apprende come si fa il vino, ma un luogo che parli del rapporto tra noi e “lui”».

Il percorso di visita è un’immersione nella cultura del vino: la suggestione di addentrarsi nei suoi miti corrisponde alla discesa fisica dalla terrazza panoramica alle cantine del castello, sede dell’Enoteca Regionale del barolo.